TUTTO NEWS

I Nottambuli dovrebbero andare a lavoro più tardi

Ognuno dovrebbe rispettare il proprio cronotipo

I Nottambuli dovrebbero andare a lavoro più tardi

Ognuno di noi ha degli orari del giorno in cui è più sveglio e performante e altri momenti in cui si è più pigri e svogliati. Questa cosa dipende dai differenti cronotopi che ognuno di noi ha. Anita Lenneis, una ricercatrice sul cronotipo dell’Università di Warwick ha individuato che la popolazione si divide in gufi, che naturalmente preferiscono alzarsi tardi e rimanere svegli fino a tardi, e dall’altro le allodole, che si alzano presto e vanno a letto presto. 
I fattori che influenzano il cronotipo sono per lo più genetici. Sappiamo che ci svegliamo e andiamo a letto a orari diversi. Dal punto di vista biologico, le persone hanno diversi ritmi circadiani, il che significa che gli ormoni, per esempio, vengono rilasciati in momenti diversi, e la temperatura corporea cambia in momenti differenti”, ha spiegato la dott.ssa Lenneis.
In uno dei miei studi, ho scoperto che l’autodisciplina era legata alle persone mattiniere ed è qualcosa che si può cambiare. Quindi, se normalmente vai a letto alle tre, allora forse potresti essere più autodisciplinato e provare a cambiare un po’ il tuo programma. Penso che probabilmente si potrebbe anche lavorare con la luce: se spegni la luce prima, forse ti stancherai più facilmente, ma ovviamente se questo è il tuo ritmo sarà molto difficile cambiare”. Insomma ognuno dovrebbe tener fede al proprio cronotipo. “Penso che un orario di lavoro flessibile aiuterebbe. Sicuramente. Perché si tratta del tuo ritmo biologico che non è allineato con il tuo orologio sociale. L’esempio estremo sarebbe nelle persone che lavorano a turni perché i loro orologi sociali e biologici non corrispondono. Fondamentalmente, se i tuoi orologi biologici e i tuoi orologi sociali non corrispondono, allora sperimenti una sorta di jetlag sociale. Quindi è come una forma lieve ma cronica di jetlag”, ha concluso la dott.ssa Lenneis.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su