TUTTO NEWS

Smog e malattie autoimmuni: l’inquinamento è una minaccia a lungo termine per la salute

L’inquinamento atmosferico aumentare il rischio di ictus e cancro, ma anche di malattie autoimmuni

Smog e malattie autoimmuni: l’inquinamento è una minaccia a lungo termine per la salute

L’inquinamento fa male, è una cosa nota. Si sa che ha diretti collegamenti con il rischio di ictus e cancro al cervello, ma ora una ricerca pone l’attenzione sulla correlazione tra smog e malattie autoimmuni. I ricercatori dell’Università di Verona hanno effettuato uno studio pubblicato sulla rivista RDM Open che ha raccolto informazioni mediche su oltre 81 mila pazienti presenti su un database italiano che monitorava il rischio di fratture tra il 2016 e il 2020. Ogni paziente è stato associato alla stazione di monitoraggio della qualità dell'aria più vicina. Lo studio ha rivelato che a circa il 12% dei partecipanti era stata diagnosticata una malattia autoimmune in quel periodo. I dati evidenziano che l'esposizione complessiva a lungo termine al particolato sopra i livelli considerati “dannosi” era associato con un rischio maggiore del 12% e del 13% di sviluppare una malattia autoimmune. Felicity Gavins, direttrice del Center for Inflammation Research and Translational Medicine presso la Brunel University di Londra, ha commentato i risultati dello studio: “Questo studio supporta ulteriormente le prove crescenti che suggeriscono un legame tra l’esposizione all’inquinamento atmosferico e le malattie immuno-mediate”. Sicuramente ulteriori approfondimenti scientifici sono necessari per dimostrare il nesso causale tra inquinamento e malattie autoimmuni, ma questo è già un bel campanello d’allarme.

Interviste

Radio 105 sempre con te!

Disponibile su